AMARCORD….

Die Blaue Blume - Van GoghVe lo ricordate il periodo della scuola? Settembre era il momento di scegliere il diario, di andare a ritirare i libri dal cartolaio, di riprendere fuori lo zaino, di rivedere i compagni di scuola dopo l’estate e di ricominciare con i migliori propositi: tenere ordinati i quaderni, non rovinare i libri, rimanere al passo con il programma per non dover fare studiate colossali a ridosso delle interrogazioni e fare i compiti diligentemente: tutti da me clamorosamente disattesi ogni sacrosanto anno! Tuttavia, pur non essendo mai stata una campionessa di costanza e dedizione, ho sempre avuto qualche materia che assorbivo con più semplicità, immediatezza e passione e per me erano le lingue straniere. Forte forse di una innata esterofilia, mi entravano nel sangue quasi per osmosi. Eppure la scuola, predisposizioni personali a parte, è anche e soprattutto sinonimo di insegnante. Anche voi ne avrete avuto uno/a che ha lasciato il segno, che vi ha insegnato altro, oltre alla grammatica, alle equazioni e alle formule. Io ne ho avuta una in particolare che mi ha insegnato non solo che la preposizione tedesca “zu” regge il dativo, ma soprattutto mi ha insegnato cos’è un Blaue Blume, a leggere Mann, Goethe e Brecht, a vedere i film di Wim Wenders; ha trasmesso ai suoi studenti, anche a quelli più disinteressati alla materia, il suo sapere perché lo ha fatto con la passione che contraddistingue un insegnante da un INSEGNANTE.

Ieri ho saputo che, dopo 25 anni di insegnamento, quest’INSEGNANTE non insegnerà, non quest’anno, perché – incastrata suo malgrado nel macchinoso sistema della precarietà – non rientra in graduatoria. Così ho deciso che invece che scrivere le solite idiozie che tanto mi riescono facili, pubblicherò qui di seguito due brevi articoli da lei scritti per la stampa locale elbana, per dare voce alla sua denuncia, con la speranza che tanti altri studenti, come me diversi anni fa, possano ancora incontrare INSEGNANTI che insegnino loro cos’è un Blaue Blume e li aiutino a capire quale sia il proprio. Buona Lettura!

PRECARIA PREISTORICA : LA CONDANNA DEL TEDESCO, di Emanuela Bonfiglioli

Veniamo a me: sono un’insegnante di Lingua Tedesca. Di Lingua e Cultura Tedesca e basta!

Ho insegnato nella classe di concorso A545 e A546, ai ragazzini, ai ragazzi, agli adulti, ai lavoratori, ai bambini. Con passione.

Ho fatto una scelta etica, non svendermi: avrei potuto abilitarmi in Inglese o in Spagnolo e andare di ruolo in fretta. Ma non l’ho fatto! Perché??? Perché credo nella qualità dell’insegnamento e della professionalità! Per scelta ho sempre insegnato solo questa lingua, convinta del suo valore e con grande passione, perché sono convinta che una disciplina la si debba conoscere bene e si debba aver acquisito con l’esperienza ogni modalità, ogni strumento didattico per poterla insegnare!  Sono decine gli studenti e le studentesse che hanno scelto questa strada, dicendomi “Grazie, professoressa, per avermi saputo trasmettere la gioia di imparare questa lingua ed entrare in questo mondo!” Molti hanno posizioni di prestigio all’estero grazie al Tedesco! 

E così come sono stata premiata? Sono precaria da 24 anni!!! Al 30 giugno.  Ogni anno, a fine agosto, buttata nel macello di quel branco di poveracci che sperano in un posto di lavoro. Prima o seconda nelle Graduatorie ad Esaurimento, avevo sempre la certezza di una cattedra: potevo fare IL MIO LAVORO!

Ma quest’anno non c’è posto per me! Seconda nelle Graduatorie a Esaurimento!!!

Sono stata usata e gettata: Umiliata, dimenticata, attonita, incredula, annichilita sto cercando di reagire PERCHE’ AMO IL MIO LAVORO!!! 

E perché???

  • Perché in Italia il Tedesco non è di moda!!! Il libero arbitrio di dirigenti scolastici e collegi docenti che SOSTITUISCONO questa lingua con altre per seguire le mode di un mondo che non conosce il valore formativo di questa disciplina sta lentamente ed inesorabilmente portando alla scomparsa del Tedesco nell’istruzione del nostro paese. Decine sono le classi di Tedesco tagliate in ogni provincia d’Italia!

      CON IL TEDESCO SI STA FACENDO UN’OPERAZIONE DI PURA E SEMPLICE STRAGE                         CULTURALE!!! 

  • Perché il Ministero fa ruoli dalle Graduatorie del Concorso Ordinario, cercando ed inseguendo coloro che, abilitatisi un anno prima di me, lavorano già da anni e non vivono di scuola! 

IO VIVO DI SCUOLA! MA ME LO STANNO IMPEDENDO! 

Fanno Ruoli dalle graduatorie del Concorso Ordinario, non trovano la gente che non si presenta alle Convocazioni e cosa fanno??? Invece di passare alle Graduatorie a Esaurimento, dove sta la gente che nella scuola lavora da decenni, nominano gli assenti d’ufficio! E se questi non accettassero, continuano a scorrere quella graduatoria, composta, per la maggior parte, da gente che fa altro nella vita!!!  Ecco il grande valore della Scuola italiana!!! Mettere in classe gente che non ha mai insegnato o non lo fa da anni!!!

Cosa mi aspetta??? Io vedo solo buio al mio orizzonte! Lo Stato mi ringrazia così!

 

TEDESCO, STRAGE CULTURALE, di Emanuela Bonfiglioli 

CON IL TEDESCO SI STA FACENDO UN’OPERAZIONE DI PURA E SEMPLICE STRAGE CULTURALE!!! 

L’INSEGNAMENTO DELLA LINGUA TEDESCA è IN VIA D’ESTINZIONE!!! 
In continuo calo il numero degli studenti italiani che apprendono questa lingua. 
PERCHE’???
Il libero arbitrio di dirigenti scolastici e collegi docenti che SOSTITUISCONO questa lingua con altre per seguire le mode di un mondo che non conosce il valore formativo di questa disciplina sta lentamente ed inesorabilmente portando alla scomparsa del Tedesco nell’istruzione del nostro paese. 
PERCHE’????
Molti sono i ragazzi e le ragazze che vengono delusi nelle loro aspettative poiché obbligati a studiare un’altra lingua. 
Molto spesso, dopo aver studiato Tedesco alla scuola media, i ragazzi sono stati obbligati ad abbandonarla perché nella scuola superiore scelta questa lingua non veniva (e non viene) insegnata. 
PERCHE’???
DOVE STA LA LIBERTA’ DI SCELTA NELLA PROPRIA ISTRUZIONE???
Perché il Tedesco deve essere per forza e solo la lingua della follia e della durezza, perché Hitler e non Kant, Bach, Schopenhauer, Goethe, Beethoven, Rilke, T.Mann, Freud, Klimt, Wittgenstein, Einstein e mille mille altri!!!
Perché non si vuole capire che è importante, non solo nella formazione, ma anche nel mondo del lavoro??? 
Il Tedesco è importante nella formazione e nella crescita di una persona!
Perché???

Fernweh, Weltschmerz, Vorfreude, Sehnsucht

LA SUA NATURA FILOSOFICA INTRINSECA PERMETTE A CHI LA PARLA DI RISPECCHIARSI IN TERMINI CHE NELLA NOSTRA LINGUA NON ESISTONO E DI TROVARE GIUSTIFICAZIONE AL PROPRIO “IO”.

Il Tedesco insegna a pensare e capire.  E’ vero!!! E oggi è importantissimo insegnare ai giovani a pensare!!! 

TOSCANA: viviamo in una regione che affascina i Tedeschi da sempre; sui libri di testo di un tempo questa regione era talmente tradizione turistica che il capitolo dedicato alle Vacanze dei Tedeschi nominava sempre l’Elba: “Auf die Insel Elba”.

E questa lingua sta sparendo dalle classi.

INORRIDITE GENTE!!!CON IL TEDESCO SI STA FACENDO UN’OPERAZIONE DI PURA E SEMPLICE STRAGE CULTURALE!!! 

Con la sparizione di questa lingua e questa cultura dalla scuola italiana si sta DIMENTICANDO E CALPESTANDO :
– un mondo di grande ricchezza culturale ed economica
– il lavoro di centinaia di docenti bravi e appassionati, docenti che hanno dedicato una vita intera all’insegnamento!!! 
Per colpa di questo squilibrio, nella “scuola” italiana, docenti con esperienza ventennale vengono cancellati perché MAI ASSUNTI, ma sempre usati e buttati a seconda dei capricci di chi non capisce il valore dell’istruzione!
 

Io voglio lottare per riportare equilibrio, per ridare dignità ad una disciplina e a coloro che l’hanno sempre insegnata con tanta passione e competenza!!!

Finora siamo sempre stati zitti, ci siamo fatti calpestare, siamo caduti nel buio della depressione. 
PERCHE’?
A TUTTI I DOCENTI DI TEDESCO, A TUTTI I GENITORI E GLI ALUNNI CHE NE CAPISCONO IL VALORE: Uniamoci e facciamo sentire le nostre ragioni!!!
 

Ho creato un gruppo su facebook per raccogliere adesioni, proposte, idee https://www.facebook.com/groups/938870409463239/?fref=ts

 

 

 

 

 

 

 

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in RIFLESSIONI. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...